Come funzionano

Ventole Abitacolo 

Costituita essenzialmente da una girante e un motore elettrico, la ventola abitacolo genera la portata d’aria che attraversa il gruppo climatizzatore e che viene convogliata all’interno dell’abitacolo per riscaldarlo o raffreddarlo. La quantità di aria generata dal modulo dipende dalle caratteristiche di permeabilità al passaggio dell’aria di ognuno dei sotto-moduli costituenti il sistema per la ventilazione dell’abitacolo del veicolo: la presa aria esterna (sotto il parabrezza), il climatizzatore, i condotti aria nell’abitacolo/plancia e lo stesso abitacolo.

Intercooler 

L’intercooler è uno scambiatore di calore che raffredda l’aria compressa di alimentazione del motore nelle vetture dotate di turbocompressore. L’impiego degli intercooler è in aumento grazie alla sempre maggiore diffusione dei motori turbocompressi. Gli specialisti DENSO sono costantemente impegnati nel miglioramento del design degli intercooler, rivolgendo un’attenzione particolare allo sviluppo di soluzioni che consentano di ridurre i consumi di carburante e le emissioni.

Radiatori 

Il radiatore è il componente principale del sistema ed ha il ruolo importante di rilasciare all’atmosfera il calore raccolto dal liquido refrigerante in varie parti del motore. Di norma il radiatore è collocato nella zona frontale del veicolo in corrispondenza delle prese d’aria, in maniera da sfruttare l’effetto dinamico della velocità di avanzamento. Per le autovetture dotate di sistemi di climatizzazione si utilizzano radiatori più grandi e potenti per smaltire anche il calore che proviene dal condensatore. I radiatori DENSO, sviluppati insieme a esperti del settore del condizionamento, sono in grado di soddisfare qualsiasi esigenza operativa, anche nelle condizioni ambientali più difficili.

Elettroventole Motore

Il ruolo dell’elettroventola motore è quello di aumentare il flusso di aria fredda in direzione del radiatore. Anche se generalmente l’elettroventola viene posizionata dietro lo scambiatore di calore (radiatore), in alcune applicazioni viene posta davanti al radiatore per aumentare il flusso di aria di raffreddamento durante la marcia a bassa velocità o lo stazionamento.
L’elettroventola è attivata solo in caso di necessità per mezzo di un’elettrovalvola attivata da sensori che rilevano la temperatura del fluido di raffreddamento motore e la pressione del sistema di condizionamento dell’aria. Per le autovetture dotate di sistemi di climatizzazione si utilizzano elettroventole più potenti per aumentare il flusso di aria attraverso il radiatore.

Riscaldatori 

Il compito di questo scambiatore di calore è riscaldare l’aria da inviare nell’abitacolo. Il processo è semplice: il refrigerante motore attraversa il riscaldatore ad alta temperatura e, quando la ventola viene attivata dal cruscotto, il calore viene convogliato nell’abitacolo. Il riscaldatore viene installato sia nei veicoli dotati di climatizzazione che di solo riscaldamento.

Radiatori Olio 

Il radiatore olio è uno scambiatore che serve a tenere sotto controllo la temperatura dei lubrificanti di servizio, come l’olio motore, l’olio del cambio e l’olio del servosterzo. Temperature troppo elevate farebbero degradare rapidamente le caratteristiche lubrificanti dell’olio, con possibile rischio di danni agli organi meccanici.